Newsletter

Diadmin

Congresso LIBERA IMPRESA – 23 Giugno – Padova

congresso-Padova-th

Invito Congresso LIBERA IMPRESA – 23 Giugno – Padova

23 giugno 2014
Centro Congressi Padova “A.Luciani”
Via Egidio Forcellini, 170/A – Padova

Azimut Libera Impresa Tour è l’iniziativa organizzata dal
Gruppo Azimut dedicata a imprese ed imprenditori che
desiderano tornare a percorrere la via della crescita e dello
sviluppo: nuove soluzioni specifiche, capaci di supportare
ogni step del ciclo di vita d’impresa dalla fase di start up
fino alla quotazione in Borsa.

Ulteriori dettagli:
www.azimutliberaimpresa.it

Diadmin

Assicurativa 2014

Key man

newsletter-6-cons

 

Assicura gli “uomini chiave” della tua azienda
Ogni azienda possiede un patrimonio umano che potremmo definire “indispensabile” o difficilmente sostituibile. Si tratta degli uomini chiave, risorse fondamentali per lo sviluppo e la sopravvivenza dell’impresa, sono coloro che all’interno dell’azienda rappresentano un vantaggio competitivo per la stessa e la cui mancanza provocherebbe sicuramente un danno di natura economica.
Generalmente l’uomo chiave non è soltanto l’amministratore, ma anche tutti i componenti del “management team” e tutte le altre figure professionali che per le proprie competenze e capacità risultano essere difficilmente sostituibili nella loro specifica funzione aziendale, lo sono anche i commerciali, i rappresentanti con portafogli clienti strutturati e storici.
Il ricorso da parte dell’ impresa ad una soluzione assicurativa é fondamentale per tutelarsi da un sicuro danno che deriverebbe dalla scomparsa di queste figure professionali. Entrando nel dettaglio se si tratta di socio all’interno di una società di persone permette il recupero della disponibilità necessaria per liquidare agli eredi la quota del socio scomparso (lo stesso vale anche trattandosi di S.r.l.) inoltre colma il danno patrimoniale derivante dalla dipartita di un socio attivo, lavoratore.
Art. 2284 Codice Civile. Morte del socio.
Salvo contraria disposizione del contratto sociale, in caso di morte di uno dei soci [c.c. 2292], gli altri devono liquidare la quota agli eredi [c.c. 2289, 2322], a meno che preferiscano sciogliere la società [c.c. 2272, n. 3], ovvero continuarla con gli eredi stessi e questi vi acconsentano [c.c. 2323, 2479, 2528].
Art. 2289 Codice Civile. Liquidazione della quota del socio uscente.
Nei casi in cui il rapporto sociale si scioglie limitatamente a un socio [c.c. 2307], questi o i suoi eredi hanno diritto soltanto ad una somma di danaro che rappresenti il valore della quota [c.c. 2270, 2284, 2285].
La liquidazione della quota è fatta in base alla situazione patrimoniale della società nel giorno in cui si verifica lo scioglimento.
Se vi sono operazioni in corso, il socio o i suoi eredi partecipano agli utili e alle perdite inerenti alle operazioni medesime.
Salvo quanto è disposto nell’articolo 2270, il pagamento della quota spettante al socio deve essere fatto entro sei mesi dal giorno in cui si verifica lo scioglimento del rapporto [c.c. 2529] (1).
Inoltre sia che si tratti di soci di una società di capitali, di persone o di altre figure che offrono le loro prestazioni all’azienda, la copertura assicurativa offre come prestazione la liquidità che consenta di passare oltre alle difficoltà immediate quali il tempo di riorganizzazione, il reclutamento di nuove figure professionali dalla concorrenza, il pagamento di tutte quelle consulenze che permettono il superamento del momento.
Contrattualmente il contraente ed il beneficiario della polizza sono l’azienda, mentre l’assicurato, che è una persona fisica è il key man. Le polizza possono essere strutturate oltre che in forma individuale anche con copertura collettiva dando la possibilità di assicurare più persone “chiave” con lo stesso contratto. La formula temporale permette la scelta di limitatarla nel tempo “temporanea caso morte” o di formularla “a vita intera” in qualsiasi momento avvenga il decesso.
I premi versati per il pagamento di un premio assicurativo, oltre a salvaguardare l’azienda dalla eventuale scomparsa di un uomo chiave, rappresentano un interessante vantaggio di tipo fiscale. E’ infatti possibile dedurre fiscalmente il premio essendo un costo inerente all’ attività di impresa (Art. 109 T.U.I.R.). Perchè sia deducibile, occorre inoltre che la somma assicurata risulti “congrua” e dunque “proporzionata” rispetto alla rilevanza del possibile danno dal quale si intende proteggersi. La sua entità va quindi misurata in relazione al peso della figura assicurata, se per esempio l’assicurato è socio di una società di persone il capitale assicurabile sarà pari alla sua quota nel valore patrimoniale della società al momento in cui viene sottoscritta una polizza.
Cogliamo l’occasione per ricordarvi la nostra disponibilità a fornirvi analisi e soluzioni dedicate alla vostra realtà imprenditoriale.
Visitate il nostro sito per conoscere la vasta gamma di servizi offerti: www.baraldiconsulting.it

Diadmin

Maggio 2014

Clicca qui, oppure sull’immagine, per leggere la newsletter di maggio 2014.

newsletter-maggio

Nuova sede a Udine!

Dal 12 maggio ci trovate anche a Udine in Via Caccia 35, una nuova sede che affianca la principale di Lignano Sabbiadoro.
Orari: il martedi e il giovedi dalle 14:30 alle 18:00.

Visitate il nostro sito per conoscere la vasta gamma di servizi offerti: www.baraldiconsulting.it

Diadmin

Aprile 2014

Clicca qui, oppure sull’immagine, per leggere la newsletter di aprile 2014.

newsletter-03-14-th

 

Responsabilità civile

Sicurezza per te e per gli altri.

 

Un imprenditore su due ritiene che il sistema assicurativo italiano non supporti a 360° le aziende, ma la maggioranza considera le coperture offerte nel complesso soddisfacenti anche se statistiche a livello nazionale fanno emergere un tasso di copertura del rischio piuttosto limitato, e concentrato maggiormente sulle assicurazioni di base (incendio e furto).

 

Le aziende e l’imprenditore a volte sottovalutano le coperture “responsabilità civile conto terzi” (76,2% a livello nazionale) e “responsabilità civile verso i prestatori d’opera” (53 ,5% a livello nazionale).

 

La responsabilità civile è quanto, ai sensi di legge, l’impresa o il titolare d’impresa sono tenuti a corrispondere a titolo di risarcimento di capitali, interessi e spese per danni cagionati a terzi a causa di morte, lesioni personali o danni materiali a cose, in conseguenza di eventi verificatosi in relazione all’attività svolta.
Ne consegue che dover risarcire eventuali danni, causati a terzi, con il proprio patrimonio, può costituire per l’azienda un reale problema, considerando il gran numero di persone che ruota intorno ad ogni attività lavorativa (dipendenti – clienti – fornitori) e ricordiamoci che siamo responsabili tanto dell’operato dei nostri dipendenti quanto della loro incolumità sul posto di lavoro.

 

Decreti e disposizioni giuridiche sono all’ordine del giorno e le compagnie assicurative hanno nel tempo strutturato polizze sempre più performanti e attente alla continua evoluzione normativa introdotta dal legislatore.
Particolare attenzione va rivolta all’imputabilità dei danni a ben definite responsabilità normate per legge e che fanno scattare le azioni di rivalsa degli istituti di previdenza ed assistenza (INPS, INAIL) nei confronti del titolare a seguito di infortuni sul lavoro. Tali rivalse possono aggredire tanto il patrimonio di entità giuridiche (imprenditore) quanto quelle di persone fisiche ritenute responsabili.

 

Al fine di colmare la distanza tra imprese e assicurazioni, la nostra Società è a vostra completa disposizione per fornire la risk analisys relativa alla vostra attività, grazie ad una collaborazione ventennale con intermediari assicurativi di primarie compagnie. La consulenza è il nostro obiettivo.

Diadmin

Febbraio 2014

Clicca qui, oppure sull’immagine, per leggere la newsletter di febbraio 2014.

 

newsletter 02 2014

L’imprenditore è la sua Azienda.

Proteggi il tuo patrimonio e le tue risorse.

Constatato l’aumentare dei contenziosi civili e penali nei quali purtroppo imprenditori, professionisti, amministratori di società incorrono quotidianamente nello svolgimento delle loro mansioni e nell’espletamento della loro opera, ci permettiamo di indicare alcune soluzioni che possono tutelare e proteggere i diritti, le proprietà e la prosecuzione della propria attività.

Il mercato assicurativo odierno in forte evoluzione ci permette di venire a conoscenza e di accedere a strumenti quali ad esempio, polizza Tutela legale e polizza Responsabilità civile dei consiglieri di amministrazione di società.

Responsabilità civile dei consiglieri di amministrazione di società.

D&O Directors and Officers

Tutela il patrimonio degli amministratori e dirigenti in relazione a richieste di risarcimento per responsabilità derivanti dal mancato adempimento, nella gestione dell’Azienda, degli obblighi specifici a loro affidati per legge nei confronti dei soci, azionisti e di tutte le figure che hanno rapporti con l’azienda.
Quali ad esempio:
• infedeltà delle attestazioni relative ad ispezioni
• mancata conservazione di documenti d’ufficio
• divulgazione di notizie riservate
• omissioni nelle funzioni di controllo amministrativo
• errori ed omissioni nella valutazione del patrimonio sociale
Garantisce alla società una maggiore solvibilità degli amministratori, in caso di azione legale contro di loro.
Tali polizze prevedono a norma di legge una deduzione di natura fiscale del premio assicurativo.

Tutela legale.

Permette l’assistenza legale in sede stragiudiziale o giudiziale, in ambito civile e/o penale, di vedere affermato un proprio diritto ed un proprio interesse a costi contenuti e di ottenere giustizia per un torto subito.
Avvalendosi dell’assistenza di professionisti specializzati nella gestione delle vertenze per ogni grado di giudizio e con la possibilità di modulare la copertura assicurativa a seconda delle proprie necessità, legate all’attività svolta.
La nostra società rimane a Vostra completa disposizione per eventuali e più esaustive consulenze. Grazie alla collaborazione con intermediari assicurativi saremo lieti di poter affiancare l’imprenditore per le tematiche trattate.

 

Diadmin

Gennaio 2014

Clicca qui, oppure sull’immagine, per leggere la newsletter di gennaio 2014.

 

newsletter 01 2014

Insieme si può!

La forza delle persone in un network professionale sempre a vostra disposizione.

 

 

In un panorama complesso come quello attuale, le persone sono la vera leva verso il cambiamento e il successo, ed è sul loro valore intrinseco che si basa lo studio Baraldi Consulting. Specializzati nella consulenza e grazie alle conoscenze e il know-how di oltre 20 anni, siamo in grado di offrirvi un servizio personalizzato e trasversale in base alle vostre specifiche esigenze ed in grado di orientarvi e indicarvi una persona qualificata e specializzata a cui affidarsi.

 

A partire da questo mese, lo studio con la collaborazione di aziende e professionisti facenti parte del network, invierà al Vostro indirizzo di posta notizie su normativa Fiscale, diritto del Lavoro, Usura, Assicurazioni al fine di aiutare e sviluppare una conoscenza più ampia che metta in condizione l’imprenditore cliente di affrontare i cambiamenti sempre più repentini di norme che lo coinvolgono.

 

Lo scopo è quello di affrontare un complesso sistema “Italia” che non permette a noi piccoli imprenditori di fare le scelte nei tempi e modi corretti.
Attenzione, cortesia e partecipazione sono i cardini del nostro lavoro, capaci di fornirvi risoluzioni mirate in diversi campi. La soddisfazione del cliente è il nostro vero obiettivo.

 

Crediamo nei vostri progetti. Insieme, noi e voi, possiamo ottenere il meglio. Cominciamo oggi il nostro futuro.